Che cosa sono i presidi Regionali A.Co.I.?

Sono l’espressione territoriale dell’Associazione Coaching Italia.
Possono avere sede in Italia o all’estero, purché si occupino di promuovere la corretta conoscenza e diffusione del Coaching sul territorio di competenza.
L’obiettivo è di supportare la crescita e lo sviluppo del Coaching attraverso il rispetto di:

  1. Codice di Condotta
  2. Carta dei Valori
  3. Il Coaching secondo la definizione dell’Associazione Coaching Italia
  4. Regolamenti interni.

Struttura Organizzativa

Ogni Sede Regionale A.Co.I. è collegata alla Sede Nazionale ed è coordinata dal “Responsabile Nazionale del Coordinamento e dello Sviluppo delle Sedi Regionali” (ove eletto). Diversamente, la struttura organizzativa del Presidio Regionale, nella persona del Referente Regionale, fa capo direttamente al Consiglio Direttivo Nazionale nella persona del Presidente Nazionale A.Co.I.

La Sede Regionale può essere composta da 1 a 4 Soci:

  1. 1 Referente Regionale
  2. 1 Vice Referente Regionale
  3. 1 Responsabile della Segreteria Regionale
  4. 1 Responsabile della Comunicazione Regionale

Ogni carica è da considerarsi a titolo non oneroso ed è da intendersi esercitata dal Socio con finalità di puro volontariato. Le attività connesse all’esercizio di ogni carica, quindi, sono svolte gratuitamente e non costituiscono in alcun caso attività lavorativa e/o professionale. Pertanto non è prevista la corresponsione di alcun compenso e/o emolumento. Il Referente Regionale A.Co.I., così come i Soci che ricoprano le altre cariche riferibili alla struttura organizzativa del Presidio Regionale, non hanno autonomia di azione sul territorio né funzione di rappresentanza dell’Associazione nella regione di riferimento. Essi svolgono esclusivamente l’attività di cui al punto 1, nel rispetto delle indicazioni, delle linee programmatiche e delle linee guida operative predisposte dal Consiglio Direttivo Nazionale.

Tutte le cariche delle Sedi Regionali durano 6 mesi e possono essere riconfermate nominalmente dal Consiglio Direttivo, che potrà deliberarne la proroga fino ad un massimo di 4 volte.

Il Referente Regionale è l’unico diretto interlocutore locale del Consiglio Direttivo Nazionale A.Co.I., mentre gli altri Soci che intendano presentare proposte, iniziative o suggerimenti volti alla promozione e allo svolgimento dell’attività deputata al Presidio Regionale dovranno riportare al Referente Regionale, che di conseguenza attiverà la comunicazione al Consiglio Direttivo Nazionale A.Co.I.

La Sede Regionale A.Co.I. è collocata nel luogo il cui indirizzo è stato dichiarato nella documentazione ufficiale di candidatura dal Socio eletto quale Referente Regionale. Ogni variazione della Sede deve essere tempestivamente comunicata, per iscritto, alla Segreteria Organizzativa A.Co.I. 

Operatività Referenti Regionali

I Referenti Regionali promuovono il sistema democratico dell’Associazione e favoriscono la condivisione dell’operatività. Mantengono le relazioni con i Soci sul territorio e periodicamente, favoriscono la circolazione delle comunicazioni per discutere e condividere iniziative formative, eventi, attività di vario genere. L’obiettivo è di garantire:

  • La promozione di una corretta pratica del Coaching;
  • La formazione continua dei Soci (nel rispetto di quanto previsto dalla legge 4/2013);
  • Il controllo della qualità dei servizi erogati dai Soci;
  • La promozione di nuove iscrizioni all’Associazione;
  • Il rafforzamento del senso di appartenenza dei Soci.

Le attività dei Referenti Regionali devono essere condivise e autorizzate dal Consiglio Direttivo. I Presidi Regionali hanno una totale autonomia organizzativa e operativa, ma non hanno autonomia decisionale, programmatica, di indirizzo e/o di rappresentanza. Ogni attività deve essere rispettosa di quanto stabilito dallo Statuto dell’Associazione, dalla Carta Etica e dei Valori dell’Associazione, nonché dai regolamenti interni.

Le attività svolte e ogni tipo di materiale devono contribuire allo sviluppo dell’Associazione sul territorio e devono essere disponibili a tutti i Soci. La Comunicazione deve essere verificata e autorizzata dal Consiglio Direttivo, al fine di garantire la condivisione e la valorizzazione a livello nazionale di tutto quello che avviene sui vari territori. I Referenti Regionali, in accordo con il Consiglio Direttivo, contribuiscono alla crescita dell’Associazione in un clima di rispetto, collaborazione e autenticità tra i Soci. Il lavoro è basato su una collaborazione sinergica, in cui ognuno apporta il proprio contributo e accoglie punti di vista diversi.

Linee guida operatività dei Referenti Regionali A.Co.I.

Premettendo che tutte le attività e iniziative promosse e intraprese dal Presidio Regionale, unitamente agli strumenti e ai canali promozionali da impiegare, saranno previamente comunicati al Consiglio Direttivo Nazionale che ne delibera l’approvazione e l’autorizzazione, i Referenti Regionali A.Co.I. presentano, entro 15 giorni dall’accettazione del loro mandato (salvo proroghe espressamente autorizzate dl Consiglio Direttivo Nazionale), un progetto di promozione e divulgazione territoriale della cultura del Coaching. Il progetto dovrà contenere obbligatoriamente:

  • L’organizzazione di eventi sul territorio regionale di riferimento, che tenti di coinvolgere democraticamente tutti i Soci della Regione e sia aperto alla partecipazione pubblica. Gli eventi dovranno avere lo scopo di promuovere socialmente il Coaching e di affermare la presenza dell’Associazione Coaching Italia nel territorio locale. Gli eventi possono essere tenuti presso la sede del Presidio Territoriale di competenza, ove questa sia collocata in una location opportuna alla gestione e allo svolgimento dell’evento, nonché all’accoglienza di persone esterne all’Associazione. Diversamente, sarà cura del Referente Regionale individuare una sede idonea allo scopo e presentare un’adeguata proposta al Consiglio Direttivo Nazionale per l’approvazione. Il Referente Regionale, coadiuvato dal Vice-Referente, dal Responsabile della Comunicazione (ove sussistente) e da tutti i Soci della regione che volontariamente intendano apportare il proprio personale contributo, si occuperà di predisporre localmente la comunicazione, la diffusione e tutte le attività reputate idonee alla promozione dell’evento. Del corretto svolgimento di ogni evento è responsabile in via esclusiva il Referente Regionale A.Co.I. A tal proposito, il Referente Regionale darà comunicazione al Consiglio Direttivo Nazionale, dell’esito di ogni attività trasmettendo tutta la documentazione degli intervenuti (nominativi, numeri di telefono, indirizzi e-mail e ogni tipo di dato raccolto).
  • L’organizzazione di attività dedicate alla pratica professionale dei Soci della Regione. Nello specifico, sarà cura del Referente Regionale predisporre e presidiare le attività di svolgimento di un vero e proprio “laboratorio di Coaching”, al quale partecipino i Soci della Regione e nel corso del quale siano svolte sessioni di pratica professionale.
  • L’organizzazione di un calendario di incontri dei Soci residenti nella Regione indicando i temi che saranno trattati, discussi e condivisi. Del contenuto e dell’esito dei vari incontri il Referente Regionale informerà il Consiglio Direttivo Nazionale.

Il progetto potrà contenere, a discrezione del Referente Regionale, ulteriori attività di promozione sociale della cultura del Coaching presso enti pubblici, istituti, aziende, associazioni e tutti gli interlocutori ritenuti validi nel contesto territoriale.

Il progetto contiene le linee programmatiche, l’oggetto, i contenuti, gli interlocutori da coinvolgere, le sedi, gli strumenti e le risorse eventualmente da impiegare, lo scopo e ogni finalità collegata alle singole attività, da sottoporre all’approvazione e all’autorizzazione del Consiglio Direttivo Nazionale. Il programma specifico e tutte le attività operative nel dettaglio, riferibili alle singole attività indicate nel progetto del Presidio regionale, potranno anche essere predisposte e meglio specificate in un documento a parte.

Il Presidio Regionale partecipa attivamente a eventi collettivi a carattere nazionale che l’Associazione intenda promuovere, organizzare e svolgere coinvolgendo tutti i Soci iscritti. In tal caso, il Consiglio Direttivo Nazionale darà previa comunicazione e attiverà le opportune modalità di condivisione circa responsabilità e ruoli attribuiti ai singoli Soci operatori dei Presidi Regionali.

Obblighi di informazione

Il Referente Regionale, il Vice-Referente Regionale e tutti i Soci a cui siano attribuite cariche interne al Presidio Regionale si dovranno astenere categoricamente dal gestire in modo autonomo richieste, proposte, iniziative e/o reclami di qualsiasi genere e natura, provenienti dai Soci della Regione, senza averne condiviso il contenuto con il Consiglio Direttivo Nazionale. Si asterranno, altresì, dal presenziare a incontri e/o riunioni, anche informali, non espressamente autorizzate dal Consiglio Direttivo Nazionale o dei quali quest’ultimo non sia previamente e costantemente informato, unitamente all’oggetto dell’incontro. Nel caso in cui pervengano ai soggetti sopra menzionati comunicazioni, richieste, proposte, reclami o interlocuzioni di qualsiasi genere e natura da parte dei Soci della Regione, essi provvederanno ad informarne tempestivamente il Consiglio Direttivo Nazionale, essendo consapevoli che qualsiasi condotta diversa da quanto appena espresso integra gli estremi del comportamento scorretto, sanzionabile dall’Associazione e tale da consentire l’immediata decadenza dalla carica e l’attivazione delle procedure di sanzione.


SEDI REGIONALI – REFERENTI REGIONALI
Sede Regionale Lombardia:
Marina Tagni – Via Ripa di P.ta Ticinese, 49 – 20143 Milano (MI)
Contattami Subito
Sede Regionale Abruzzo:
Luca Listorti – Via Giorgione, 9 – 65124 Pescara (Pescara)
Contattami Subito
Sede Regionale Liguria:
Elena Tonengo – Via G. Amendola, 8 – 18100 Imperia (IM)
Contattami Subito
Sede Regionale Sicilia:
Francesco Scimò – Via Largo Senatore Italia – 96010 Palazzolo Acreide (Sr)
Contattami Subito
Sede Regionale Sardegna:
Mariagrazia Simula – Via Cagliari, 2A – 07040 Uri (Ss)
Contattami Subito
Sede Regionale Trentino Alto Adige:
Antonella Finotti – Via per Villamontagna, 101 – 38121 Trento (Tn)
Contattami Subito